Procedimento SCIA

    Per semplificare al massimo la predisposizione della domanda relativa alla segnalazione certificata di inizio attività – Scia, si sono individuati i diversi settori di attività delle imprese che rientrano nelle procedure Suap ed i relativi oggetti delle possibili richieste.
    L’interessato deve quindi prima scegliere a quale settore appartiene e la sua attività; successivamente deve individuare l’oggetto della domanda da presentare fra quelle proposte, per poter proseguire nella procedura.
   Nella pagina successiva sono fornite una serie di notizie che riguardano la domanda da presentare, riferite all’oggetto della stessa (inquadramento), alla normativa che la riguarda, ai requisiti da possedere, alla documentazione da presentare, agli eventuali oneri da sostenere, al responsabile del procedimento.
    L’icona presente in alto a destra con la scritta “compila on-line” consente di aprire la procedura telematica per l’invio della domanda, che presenta tutti i documenti da compilare o da allegare.
    Durante la compilazione on-line della domanda e dei suoi allegati, nella parte inferiore dello schermo sono evidenziati tutti i passi in cui si articola l’iter del procedimento (domanda) individuato; essi sono di colore rosso, qualora trattasi di un passo da compilare obbligatoriamente; giallo, se trattasi di un passo facoltativo e verde quando il passo risulta completato e pronto per l’inserimento nella procedura e successivamente per il suo invio telematico. Considerato poi che la domanda può richiedere la necessità o meno di presentare documenti particolari in relazione alla situazione soggettiva dell’interessato ovvero in relazione alla natura dell’attività, il passo azzurro formula una semplice interrogazione all’interessato di modo che in base alla risposta positiva o negativa ottenuta, i successivi passi risultano appropriati sempre più all’oggetto della domanda senza possibilità di omissioni non volute.


“Modulistica attività commerciali e assimilate”- Accordo Stato, Regioni ed enti locali del 04/05/2017


Con la delibera n. 318 del 21/05/2015, pubblicata sul BURC del 01/06/15, la Giunta regionale ha emanato le nuove procedure per la registrazione ed il riconoscimento degli stabilimenti che a qualsiasi titolo ineriscono la sicurezza alimentare e la sanità pubblica veterinaria. 
Come stabilito dalla predetta delibera, inoltre, la Giunta Regionale della Campania, Direzione Generale per la Tutela della Salute ed il Coordinamento del Sistema Sanitario Regionale ha approntato:

  • una master list che definisce la classificazione unica regionale di tutte le attività  con fissa registrabili
  • una master list che definisce la classificazione unica regionale di tutte le attività senza sede fissa registrabili
  • una master list che definisce la classificazione unica regionale di tutte le attività riconoscibili
  • Un form unico regionale per le attivita con o senza sede fissa, per i quali è sufficiente la SCIA sanitaria/notifica 
  • Un form unico regionale per gli stabilimenti per i quali è necessario il riconoscimento
  • Elenco allegati
  • Le master list vanno compilate e allegate alla Notifica Sanitaria

Regolamento per la semplificazione ed il riordino della disciplina sullo sportello unico per le attività produttive






Totale Procedimenti: 96

>> NB: E' obbligatorio per tutto le pratiche il Certificato di agibilita' con destinazione d'uso commerciale del locale